Discussion:
[Confessioni] - "Ragazze che si masturbano"
(troppo vecchio per rispondere)
farfallina
2010-10-11 12:11:08 UTC
Confessioni: "Ragazze che si masturbano"
----------------------------------------




Silvia -
Mi masturbo con tutt'e due le mani. La mano destra soprattutto. Arrivo
all'orgasmo toccandomi il clitoride con il dito medio, poi la mano
sinistra aiuta la destra o a volte mi tocco le cosce, le tette o la pancia
mentre mi masturbo. Di solito lo faccio sul letto a gambe aperte e stesa.
Mi masturbo anche con un vibratore, ma non mi fa godere come quando
adopero le dita. Quello che adopero ha la medesima forma di un cazzo, gli
assomiglia in tutto e per tutto, ma quello vero è più elastico e morbido,
mentre il vibratore è di plastica e si sente una cosa dura quando ce l'hai
dentro. Può eccitare per l'aspetto, ma preferisco mille volte di più un
cazzo vero. Quando mi masturbo dopo mi fanno male le mani, quindi cerco di
farlo il meno possibile, al massimo due volte al mese. In quanto agli
uomini che sanno masturbare ne ho incontrati solo un paio, e tutt'e due
avevano un carattere di merda, così li ho mandati a 'fanculo, ovviamente
ci ho scopato anche.



Maria -
Mi masturbo circa due volte alla settimana, lo faccio muovendo le dita sul
clitoride, ma non sono mai riuscita a venire usando il doccino come
succede a tutte le mie amiche. Il mio problema è che non riesco a
masturbarmi spesso perché non ho nessuna fantasia erotica o cose eccitante
a cui pensare. Dite che è il periodo?



Floriana -
Beh, non ho una frequenza precisa, lo faccio quando mi va. Uso le mani,
non gli oggetti, sono sensibilissima al clitoride. Mi dà fastidio
toccarlo, ho le piccole labbra un po' sporgenti, in genere gioco su
quelle, anche se, in effetti, non mi masturbo più di tanto.



Ferdinanda -
Io non sento nulla. Sarà che non mi riesce, ma mi piacerebbe godere e poi
ho le unghie lunghe. Non è che mi faccio male è? Ma quali sono gli oggetti
più adatti per chi pratica la masturbazione, a parte il vibratore?



Giuseppina -
Non mi masturbo spesso, anzi, diciamo quasi mai. Però, a un mio
compleanno, una amica mi ha regalato una banana di gomma che
inevitabilmente è stata centro delle mie fantasie più di una volta. E'
molto perversa come cosa?



Odetta -
Ho cominciato da poco tempo a masturbarmi, solo che non riesco a bagnarmi
molto anche se ne ho tanta voglia. Il fatto è che non so trovare il punto
che mi dà piacere, come posso fare?



Gianna -
Metti dell'olio o della crema per il corpo, inizia a toccarti con l'intero
palmo della mano, coprendo la fica tutta. Muovi la mano lentamente avanti
e indietro. Dopo un po' che lo fai dovresti intuire quali sono i punti più
sensibili, oppure prova con una doccetta a getto unico aumentando e
diminuendo la pressione, cambiando i punti che irrori. Anche così, dopo un
po', dovresti capire come sei fatta e come funzioni.



Fabiana -
Io mi sono sempre masturbata soltanto con le dita (indice e medio),
direttamente sul clitoride. Lo faccio spesso ultimamente, anche se ho il
ragazzo, quindi non mi manca l'attività sessuale, però mi eccito
facilmente! Non provo piacere con i vibratori e nemmeno con il doccino!
Meglio le dita e basta!



Raffaella -
Non conosco nemmeno una donna che ammetta con tranquillità di essersi
masturbata almeno una volta nella vita? Per me, che ho iniziato a farlo da
giovanissima, è una cosa che mi lascia stupita. Mi piacerebbe sapere
perché pochissime donne lo ammettono? Oppure è vero che a farlo non sono
molte? I ragazzi invece lo ammettono tranquillamente anche facendosene un
vanto, mentre le ragazze lo vivono come un tabù. Per me è assurdo.



Simona -
Fino a un mese fa mi sditalinavo in bomba! poi ho passato un periodo di
crisi e non ci ho più pensato a volermi bene! Qualche strusciatina ogni
tanto e basta. Invece ieri mi sono rivoluta bene alla grande! E comunque
non è che ho un modo preciso per eccitarmi. Può capitare che sono sola a
letto e mi viene voglia, oppure mi passa qualche idea strana per la testa,
magari cerco qualche filmatino. E poi dipende, può esser che dopo due
minuti spengo il video senza avere fatto niente, come può essere che trovo
qualcosa di interessante e inizio a sditalinarmi senza nemmeno
accorgermene!



Ester -
Sono dell'idea che non sia importante il modo che si usa per masturbarsi,
ma la cosa preoccupante e che molte donne non sanno nemmeno come si fa, e
magari non sono mai arrivate all'orgasmo. Secondo me quello di cui bisogna
occuparsi è informare le persone disinformate.



Mirella -
Prima di provare a toccarmi da sola ne è passato di tempo, diciamo che il
primo a farmi venire è stato il mio ragazzo, con le mani. Un paio di volte
sono riuscita a venire strofinandomi su di lui, senza scopare. Invece
qualche giorno fa gli ho confessato di essermi toccata qualche volta e lui
c'è quasi rimasto male perché non se l'aspettava! Io gli ho risposto che
molte lo fanno, ma pochissime lo confessano. I vostri ragazzi lo sanno?
che ne pensano?



Michela -
Io lo faccio quando mi viene voglia. Non so perché, ma spessissimo mi
masturbo quando studio! Forse è un modo per rilassarmi. Mi tocco sul
clito, mentre i ditalini lascio che me li faccia il mio ragazzo. Vengo
sempre e molte volte una di seguito all'altra. Il fatto di arrivare a
godere penso che dipenda dal grado di consapevolezza che ogni ragazza ha
del proprio corpo. Cosa fondamentale resta l'esplorazione e la
sperimentazione per trovare i propri punti sensibili.



Letizia -
Il fatto di venire più volte dipende soprattutto da noi ragazze. Quando il
mio ragazzo va giù col capo è bellissimo, inizia con la lingua e poi la
bocca, solo dopo quando sono più eccitata mette il ditino, e allora le due
cose insieme sono pazzesche e ci metto poco a venire.



Emanuela -
Io mi masturbo ogni due o tre giorni. La mia camera, il bagno o la stanza
di mio fratello sono i posti più gettonati, altrimenti ogni posto è buono
per farlo. Con cosa? Mani, la mia candela verde, zucchine, spazzolino
elettrico possibilmente acceso... (il che è spassosissimo ahuahuahu). Con
la sola stimolazione del clitoride non arrivo mai all'orgasmo, ci vuole
comunque anche qualcosa dentro.



Rita -
Mi masturbo sempre stimolando il clitoride e solo con le mani, non sento
la necessità di inserire oggetti o altro. Per quanto riguarda la frequenza
dipende, ci sono giorni in cui lo faccio più volte e altri che non mi
passa neanche per la testa.



Nunzia -
Ho da porvi un quesito. Io mi masturbo esteriormente da quasi un anno e
provo piacere, ma dura solamente qualche frazione di secondo e dopo provo
dolore. Sono fidanzata da quasi un anno. Siamo entrambi vergini e stiamo
da poco iniziando a toccarci. Il problema è che con lui, anche se fa tutto
piano ed è molto dolce, non riesco a venire nemmeno per quei pochi secondi
in cui io vengo. Se invece lo faccio da sola godo di più. Che consigli
concreti potete darmi?



Eva -
E' difficile venire per mano altrui, specialmente se lui è inesperto. Il
mio consiglio è che devi essere tu a dire a lui come fare, anche se non è
molto semplice, e anche dimostrarglielo. Secondo me il problema è che fa
tutto troppo piano, ci deve mettere un po' di vigore.



Zoe -
Io mi masturbo molto poco. Lo faccio solo con la stimolazione del
clitoride, penetrarmi con le dita o con qualsiasi altra cosa mi fa senso
(senza contare che ho delle belle unghiette). La masturbazione che fa il
mio ragazzo a me è una delle pratiche che preferisco. La metto sopra
addirittura al cunnilingus (sembra un sacrilegio eh, lo so), ma il mio
ragazzo è troppo, troppo... troppo bravo a usare le mani, e io ho degli
orgasmi tipo istantanei.



Stefania -
Io mi masturbo (a volte spesso, altre no, dipende dal periodo) a pancia in
giù, vestita e con un peluche che mi sfrega in mezzo alle gambe. Mi piace
moltissimo, onestamente ho provato con le mani, ma proprio non mi piace,
non mi piace toccare il clitoride né mettermi le dita dentro, mi dà molto
fastidio. Per aiutarmi immagino di fare sesso con delle donne, quasi mai
con degli uomini, anche se non sono lesbica. Immagino di farmi masturbare
da una donna cui però non devo far niente, solo baciarla!!! A voi è mai
capitato?



Lucia -
Volevo chiedervi se godete a farvi fare i ditalini da altre persone. Io da
sola non godo a farmi ditalini. Sbaglierò qualcosa? Proprio non mi fa
nessun effetto! Però con il clitoride arrivo ad avere degli orgasmi
bellissimi.



Vincenzo -
Ho un piccolo problema. Non so come fare godere di più la mia ragazza con
le mani. Lei dice che se miglioro è meglio, ma io non so come fare. Datemi
un piccolo aiuto per favore...



Marcella -
Lei ti dovrebbe dire cosa le piace di più o di meno, non può pretendere
tutto da te.



Donata -
Quello che ti posso dire è di stare attento a non mettere le dita dentro
se lei non è totalmente bagnata. Penso che ogni ragazza sia diversa, a me
piace quando il mio ragazzo alterna le carezze al clitoride a quelle lungo
tutto il corso delle labbra.



Marco -
Pollice sul clitoride, indice e medio aperti a forbice. Medio verso il
basso, indice verso l'alto, non fare troppa forza, attento alle unghie. Se
riesci alterna con massaggi circolari. le dita servono a massaggiare
quindi non fare troppo forte e ricordarti che più si bagna meglio è,
quindi vedi di aiutarti pure con la lingua ogni tanto. Spero di essere
stato di aiuto.



Daniela -
Io mi masturbo quando ne sento il bisogno, stimolandomi il clitoride con
la mano destra, e giocando con molta fantasia.



Valerio -
Credo che la masturbazione, maschile o femminile, sia importante e
normalissima. La mia ragazza si masturba da quando ha memoria, anche se ci
ha messo tre anni a sciogliersi e dirmelo. Quando l'ho saputo mi sono
"tranquillizzato", anzi, a dire il vero sono stato felice, adesso so che
anche lei è una persona "normale". Credo sia giusto che si senta libera di
farlo ogni volta che lo desidera, come e quando piace a lei. Quando lo fa
mentre facciamo sesso, bè, è un tocco in più.



Lucilla -
Ho 14 anni, sono timida, ma qui mi sento a mio adagio e sono libera di
parlare. E' da settimane che cerco di masturbarmi, ma senza successo. Ogni
volta che ci provo cerco di mettermi le dita dentro, però provo un dolore
terribile, a volte cerco di farlo con violenza e anche se mi fa male
continuo a più non posso, però dopo un po' mi viene da piangere perché mi
fa troppo male, come posso risolvere questo problema?



Giada -
Delicatezza ci vuole... Leccati bene le dita (devono grondare) e
accarezzati tutta la zona intorno, con tranquillità. Osserva se qualche
parte che sfiori ti dà qualche piacere o sollievo, anche solo toccando o
strofinando leggermente. Non insistere con la penetrazione forzata, non
serve a nulla.



Milena -
Intanto comincia a cercare un po' di piacere carezzandoti esternamente la
vagina. Quando sentirai che ti piace toccarti, infilare un dito non sarà
più un supplizio, ma solo una forma di esplorazione. E se lo farai
volentieri, traendo qualche piacere, l'imene sì "allargherà" col tempo



Lorenza -
Ogni volta che faccio l'amore col mio ragazzo mi viene sempre voglia di
masturbarmi davanti a lui. Però ho paura che gli possa dare fastidio. Cosa
devo fare?



Carolina -
Non farti seghe mentali e masturbarti davanti a lui quanto vuoi!



Adele -
Premettendo che sono vergine, l'altra sera, mentre pensavo al mio ragazzo,
mi sono masturbata. Ma non riuscivo ad andare molto in fondo con le dita.
Sentivo anche abbastanza dolore, e adesso ho paura che quando faremo
l'amore ci sarà questa barriera e che non riuscirà a "sorpassarla". E'
normale non riuscire ad andare in fondo o è una mia anomalia fisica?
Potranno sembrarvi stupide le mie domande, ma io di queste cose non ne ho
mai parlato con nessuno, nemmeno con le mie amiche.



Bianca -
Sinceramente preferisco di gran lunga il doccino. A venire ci metto
davvero tanto e quindi dopo un po' che uso le dita mi scoccio. Il getto
dell'acqua per me è fantastico, meglio anche del mio ragazzo.



Giulia -
Ma è davvero così fenomenale 'sto doccino?



Brigida -
Bah, io non ne vado matta...



Marta -
Io ogni tanto me lo faccio, però nel frattempo mi aiuto anche con le dita.
C'è chi invece preferisce lasciare fare tutto al getto d'acqua. Con questo
sistema si sfinisce di orgasmi senza accorgersene, perché apparentemente è
meno stancante che farsi una classica "sgrillettata". Ho un'amica
carissima che mi confessava che ci passava interi pomeriggi!



Isabella -
Dunque, vi dico che sono ancora vergine. Per masturbarmi uso il doccino o
le mani, e spesso mi piace introdurre qualcosa in vagina, ma non le dita,
perché ho le unghie lunghe e ho paura di farmi male. Da poco tempo sto
usando due cotton fiock insieme (già quelli per le orecchie). Uso quelli
perché essendo fini ho meno preoccupazioni di perdere accidentalmente la
verginità e provo piacere lo stesso.



Irene -
Ma perché non vuoi aspettare un ragazzo, invece di sverginarti da sola con
il coton fiock e robacce varie?? Insomma, usa quel benedetto clitoride!
Usa il doccino, quello che vuoi, metti piano piano il tuo dito dentro, ma
niente cotton fiock (già vanno usati con cura nell'orecchio, figuriamoci
lì!), termometri o cose varie..!! Il mio imene si è lacerato la prima
volta che il ragazzo mi ha fatto del petting. Sentivo esattamente le
stesse cose che senti tu ora: bruciore, bruciore, bruciore. Non ho dormito
per due notti di fila! E non hai idea di come mi sentivo inizialmente. "Oh
mio dio... sverginata da un dito?!". Poi mi sono riappacificata con me
stessa dicendomi che la verginità è soltanto una cosa mentale che si perde
con la prima volta in cui si fa l'amore, e comunque mi è successo con una
persona che amo.



Barbara -
Devi immaginare l'imene come un velo trasparente simile a un petalo di
rosa. Non ti consiglio di usare i cotton fiock per masturbarti, perché
sono dannosi, rilasciano delle fibre di cotone che potrebbero rimanerti
dentro, e l'astina di cartone rigido di cui sono fatti, potrebbe
graffiarti procurandoti piccole lesioni sanguinolenti.



Agnese -
A ogni modo la verginità, seppure sia considerata una questione fisica
(indimostrabile), è soprattutto mentale. Fisicamente l'imene può rompersi
come non rompersi, sia masturbandoti sia facendo l'amore. Al tempo stesso
l'introduzione di oggetti in vagina può essere considerata una
sverginazione fisica, ma diversa dalla sverginazione della prima volta che
lo fai. Quella è tutto un altro paio di maniche.



Ombretta -
Ma si prova davvero tanto piacere con 'sto doccino? Le sensazioni che
provo masturbandomi con le dita non sono per niente paragonabili!! Solo
che dopo un po' mi stanco, non è che mi suggerite qualche altro metodo?



Aida -
Ma cosa sarebbe il doccino? Lo spruzzetto d'acqua?



Carmen -
Io mi masturbo qualche volta, ma non riesco a capire perché la voglia di
masturbarmi cresce dentro di me se guardo le donne nude, oppure se guardo
cose sempre del genere di tipo manga, e sempre riguardanti donne. Sapete
rispondermi? Grazie in anticipo, comunque io ho il ragazzo da quattro anni
ed è per questo che mi è venuta la curiosità



Aurora -
Vi prego, non prendetemi in giro, la mia è una cosa seria. Sono anche un
po' imbarazzata a parlarne. Qualche giorno fa il mio ragazzo mi ha
penetrata con le dita. Per la prima volta abbiamo ricorso a un
lubrificante ed è stato miracoloso!! Il dito è entrato del tutto, ma mi ha
detto che una volta arrivato "in fondo" ha sentito come se ci fossero due
buchi, due entrate. Che significa?



Carmela -
Oggi mi sono fatta un bagno caldo e mi è venuta l'idea di usare il
telefono della doccia per masturbarmi. Non l'avessi mai fatto! Ho
raggiunto l'orgasmo! Una sensazione stupenda! Non mi era mai successo
prima masturbandomi in quel modo. Magnifico! Da provare. Il getto potente
della doccia è fantastico.



Katia -
Il mio ragazzo mi ha chiesto di masturbami davanti a lui. L'ho fatto per
un po', ma poi ho desistito perché era molto meglio la sua mano. In questo
modo ci conosciamo meglio, però l'eccitazione sta soprattutto nel pensare
che è l'uomo che desideri ti sta toccando, e per me è ancora più bello!



Mimma -
Da un paio di settimane ho sempre voglia di toccarmi. Mi masturbo in
continuazione, prima non l'avevo mai fatto così spesso. Vorrei smettere,
mi faccio schifo, aiutatemi! Ho dei pruriti che mi spingono a penetrarmi
con le dita. Rispondetemi!



Arianna -
Ho una voglia matta di vibratore. Non ce la faccio più, solo che non ce
l'ho! E' da più di un anno che non lo uso più, e invece proprio oggi ne
avrei un dannato bisogno. Che strana creatura la vagina.



Giovanna -
E' facile diventare vibrodipendenti. Se proprio non puoi farne a meno, ci
sono altre soluzioni. Io preferisco i metodi naturali agli oggetti, a
parte qualche eccezione.



Ginevra -
Il mio ragazzo con le dita mi fa impazzire. Non abbandonate le mani
ragazze! Preferire il clitoride o la penetrazione penso sia soggettivo, a
me toccare il clito dopo un po' dà fastidio, per cui lui alterna l'uno e
l'altro.



Marilena -
Ciao a tutte, volevo sapere se qualcuna di voi è stata sorpresa mentre si
masturbava, e che reazioni ha avuto



Tilde -
Io sono stata sorpresa da mia sorella, due estati fa. Ero appena uscita
dalla doccia, mi ero messa nuda sul letto, ero intenta a masturbarmi ed è
entrata lei. Me la sono trovata davanti senza preavviso. Mi sono buttata
da una parte e ho chiuso le gambe, ma ovviamente non è servito a nulla.



Giorgia -
A me è capitato alcuni anni fa. Era una delle prime volte che mi
masturbavo. Lo facevo nel mio letto prima di addormentarmi, e non mi sono
mai posta il problema di farlo in silenzio. Non immaginavo che i miei
genitori, che dormono in un altra stanza, potessero sentire i miei
"rumori" quando raggiungevo l'orgasmo. Invece una mattina mia madre, con
molta sensibilità, mi ha fatto notare che nella camera con me c'era pure
la mia sorellina, più piccola di me di 6anni, quindi mi ha detto se potevo
fare più pianino, altrimenti che potevo pure andare in bagno, perché là
non avrei dato fastidio a nessuno. Non ricordo alla perfezione le parole
che ha usato, ma ricordo che le usò talmente bene che non mi turbò
affatto. Mia sorella invece rimase impietrita, poi rompemmo il ghiaccio e
riuscimmo a riderci sopra. Per fortuna era mia sorella, quindi una persona
con cui anche adesso c'è grande intimità e che già sapeva che mi
masturbavo.



Elena -
Ho sedici anni e mi masturbo da un po' di tempo ormai, ma ho un problema:
non riesco mai a raggiungere l'orgasmo o comunque a provare piacere. Il
dolore non c'è più, c'è abbastanza affinità con il mio corpo, però non
riesco a capire cosa ho che non va. Sapete darmi qualche risposta?



Manuele -
La mia ragazza mi ha confidato che si masturba diverse volte al giorno,
soprattutto adesso che per alcuni miei motivi non possiamo fare sesso da
due mesi. Ha detto che quando lo rifaremo si masturberà ancora, anche se
molto meno. Le ho chiesto a cosa pensa mentre si masturba e lei non mi ha
saputo rispondere. Volevo sapere se anche a voi succede, perché ho paura
di non bastarle e che prima o poi andrà con un altro. Che ne pensate?



Vittorina -
Beh, ma qual é la donna che non si masturba? Io lo faccio spesso, anche se
ho il ragazzo. Oggetti usati? Un sacco! Ultimamente solo le mani, ma
giusto per parlarne ho usato: evidenziatori, colli di bottiglia (chiusi
con tappo), banane, zucchine, tubetti di dentifricio, falli di plastica, e
lo spazzolino che vibra. Quest'ultimo lo mettete sul clitoride e venite
che è una meraviglia. Ma nessuno batte la lingua del mio ragazzo! Io mi
masturbo anche quando faccio sesso e a lui piace tanto guardarmi e
sentirmi in un lago di piacere. Solitamente mi metto a pancia in su ma
anche in ginocchio non è male. E voi che fate????



Giuliano -
La mia ragazza non vuole saperne di masturbarsi, proprio non lo vuole
fare! Impazzisce quando lo faccio io, ma lei da sola no, non ci riesce. Il
problema è che, non conoscendosi, non riesce a provare l'orgasmo, e questo
ci rende "tristi". Aggiungo, inoltre, che sono alle prime esperienze, nel
senso che lei e io abbiamo perso la verginità facendo sesso assieme circa
un anno fa. E poi lei prova tanto piacere, nel senso che grida molto,
soprattutto quando la lecco, invece molto meno quando la penetro, anche
perché dopo un po' le fa male e non vuole continuare. Che faccio? Vi prego
aiutatemi perché sono in crisi. Mi sento una merda a non farla venire!



Sonia -
Il mio ragazzo mi masturba toccandomi il clitoride in maniera
spettacolare. Urlo dal piacere e simultaneamente mi infila un dito nella
vagina muovendolo fortemente. Provate! E più che fantastico!!! Io non
voglio masturbarmi da sola.



Matilde -
Ultimamente mi masturbo spesso e non so perché. Lo faccio soprattutto con
le dita. Mi rilasso molto e amo guardarmi allo specchio mentre lo faccio!



Anastasia -
Ho informato la mia ginecologa che ho deciso di fare l'amore con il mio
ragazzo, ma non ho ancora deciso quando sarò pronta. Però so che sarà lui
il primo. Lei mi ha detto che sarebbe meglio, essendo vergine, cominciare
a esplorare il mio corpo ed entrare in confidenza con la vagina. E prima
di fare l'amore con lui, masturbarci a vicenda. Mi ha detto che essendo
vergine potrei sentire molto male a passare dal nulla a tutto. Allora ho
provato a masturbarmi e inserire un dito, poi ho proseguito con due dita e
non ci sono entrate. Dopo ho riprovato e sono entrate, ma ho sentito male.
E' normale? Ero sola, rilassata e tranquilla. Come mai ho sentito male? E'
vero che bisogna esercitare l'elasticità della vagina per sentire meno
male dopo?



Aurelio -
Una delle cose che mi piacciono di più è sentire la mia donna mentre monta
di piacere. Ho dovuto fare un grosso sforzo per capire che anche il mio di
piacere è importante, e non avere timidezze nel farle avvertire la mia
eccitazione. Ho notato, però, che lei ha difficoltà a "darsi piacere da
sola", anche se, di fatto, c'è anche la mia mano. Se sono io a prendere
l'iniziativa, e se sono io a portare la mia e la sua mano sul suo sesso,
la cosa è istruttiva ed estremamente eccitante per entrambi, ma per le mie
precedenti esperienze posso dire che non tutte le ragazze "lasciano fare",
quasi che fosse una cosa "sporca".


Giuseppe -
Con la ragazza che avevo prima di quella con cui sto adesso avevamo
instaurato un ottimo feeling. Era disinibita e al momento dell'orgasmo
chiudeva le gambe. A quel punto io spostavo la mano e lei, da dietro, si
infilava un dito dentro. La prima volta che ho visto questa scena stavo
per venire senza la minima stimolazione fisica, solo per quello che avevo
visto e per come mi aveva eccitato.



Carmen -
Non so come "masturbare" la mia ragazza. Nel senso che appena cerco di
infilare un dito, con molta delicatezza, lei dice che le faccio male. Non
so come fare a cercare di andare più a fondo senza farle male per darle
piacere. Non credo sia un fatto di lubrificazione perché quando provo a
farlo è ben lubrificata. Boh, ditemi voi.



Camilla - Masturbarmi non mi piace più di tanto. Il piacere è appunto
un'insieme di cose, quindi non solo il gesto, ma anche la situazione, la
persona e l'atmosfera. Quando lo faccio da sola non riesco a eccitarmi più
di tanto. Penso che sono io che lo sto facendo, e invece vorrei che fosse
un uomo a toccarmi. Poi ci sono dei periodi in cui sono in astinenza, e
allora... In passato mi masturbavo molto di più, la prima volta l'ho
fatto leggendo il libro di Melissa. Avevo 12/13 anni. Ho provato a
masturbarmi in tutti i modi e con molto oggetti, in diverse posizioni e
luoghi. L'ultima volta l'ho fatto nella vasca da bagno, con la custodia
dello spazzolino, quella che si usa per contenerlo quando si va in
viaggio, tra l'altro era anche rosa e rendeva bene l'idea... ahahahaha!!



Magda -
Io mi masturbo spesso, mi eccita e mi piace molto. Lo faccio
prevalentemente nel mio letto, al buio, con le dita. Mi stuzzico il
clitoride e mi solletico la patatina contemporanea mentre mi masturbo
solleticandomi anche il buchino del culetto. Lo trovate sconveniente?



Rossella -
A me il doccino mi provoca solo un senso di piacere, ma non mi fa arrivare
all'orgasmo, per farlo devo utilizzare per forza le mani o qualcosa che mi
strofini altrimenti non vengo utilizzando soltanto il getto dell'acqua.
Rossana - L'altro giorno ne ho sentito il bisogno e la voglia. Mi sono
masturbata per la primissima volta!!!! Che strana sensazione!!! Però non
ho raggiunto l'orgasmo, ma mi è piaciuto lo stesso!!!



Nicoletta -
Il mio ragazzo mi tocca solo per eccitarmi, non ha mai provato a farmi
venire solo toccandomi, peccato! Il problema è che non capisce che mi
piacerebbe molto più se provasse a stuzzicarmi il clitoride e accarezzami
anziché penetrarmi. Non so a voi, ma a me solo la penetrazione con le dita
non da nessun piacere!



Alessandra -
Ho delle amiche che non riuscirebbero a stare senza il loro amico
artificiale, mentre altre a cui è stato regalato non lo apprezzano. Credo
sia soggettivo anche questo!! A molte non piace essere penetrate da "falli
finti" e preferiscono stimolatori del clitoride. Anche di quelli ce ne
sono di molti tipi. C'è addirittura il coprifalange, zigrinato, vibrante,
o la farfallina da slip con telecomando a distanza.



Pamela -
Ho provato a masturbarmi per la prima volta ieri, ma non ho provato
niente, è una cosa brutta? Io questa estate lo farò con il mio ragazzo,
pensate che devo iniziare a farmi dei ditalini? Mi sento una cretina.



Patrizia -
Ho provato con il ditino ed è stato un momento davvero molto bello e
intimo. Non ho mai avuto la mia prima volta e avevo paura di spingermi
troppo in profondità. Un'altra cosa... il giorno dopo ho avvertito, e
ancora adesso provo, un po' di fastidio al clito. Io però sono stata
delicata, da cosa pensate possa dipendere? Potrebbe essere che si è un po'
irritato?



Riccardo -
Oggi ho masturbato la mia ragazza. Il suo respiro si è fatto affannoso e
ansimante. Sentivo le contrazioni della vagina, ma non si è bagnata. Vuol
dire che non è venuta? A un certo punto mi ha detto basta e mi ha tolto la
mano, però non ho sentito il liquido uscire dalla vagina.



Nadia -
Io e il mio ragazzo stiamo insieme da due mesi. Ho 22 anni e lui 25. Sono
vergine e lui lo sa. Ultimamente stiamo iniziando a fare dei passettini
verso il petting. E' capitato che riportandomi a casa ha infilato le mani
dentro i miei jeans e gli slip, poi ha iniziato a giocare con il clito e
le labbra. Mi piace molto essere toccata in quel modo, mi eccito, sento i
medesimi spasmi che sento quando mi tocco da sola, ma purtroppo non mi
bagno, ciò capita anche quando mi tocco da sola... perché? Aiutooooo!!!!



Ofelia -
Ho un "problema". Premetto che sono ancora vergine però mi è capitato di
fare dei preliminari. Mi masturbo da circa due anni, ma ancora non ho un
bel rapporto con il mio corpo, infatti, non lo conosco del tutto. Ho
vergogna e timidezza nel toccarmi, riesco a venire solo con il "doccetto",
ma se uso solo le dita non riesco a provare quasi nulla. Mi bagno, ma non
riesco a venire. La cosa mi preoccupa perché le volte che mi tocca un
ragazzo le sensazioni sono le stesse. Mi bagno, riesco a eccitarmi, ma non
riesco a venire! Che mi succede? E' normale? E se non venissi mai oltre al
"doccetto"?.. help me!



Gisella -
Ho sentito parlare di rieducazione alla masturbazione, ossia, a volte,
(come nel mio caso) si impara a masturbarsi e si raggiunge l'orgasmo solo
ed esclusivamente in un modo senza possibilità di cambiare. Bruttissimo,
perché nel mio caso anche in coppia è impossibile riprodurre le condizioni
per avere un orgasmo. Ne sapete qualcosa? Qualcuna delle ragazze ha questo
problema ed è riuscita a risolverlo?



Ernesto -
Inizialmente ero abbastanza imbranato. Una volta ci ho messo 40 minuti per
far venire la mia ragazza! Ora invece ci riesco in 3/4 minuti
strofinandole il clitoride, mentre mi occorre qualche minuto in più per
quella vaginale tramite il punto G. E' il mio asso nella manica! Quando ho
voglia di un pompino, ma lei non vuole, allora la masturbo e lei viene 2/3
volte... da lì, c'è il via alle danze.



Luana -
Io non ho mai provato da sola, la cosa non mi ispira. Se invece mette la
manina lui, be' la cosa è moooolto diversa, anche perché capita ogni volta
che ci vediamo!!



Anna -
Io uso spesso l'anello vibrante per masturbarmi il clitoride. Con
quell'aggeggio all'orgasmo se voglio ci arrivo in un minuto... però mi
sorge il dubbio. Non è che sia per questo (lo faccio da due o tre anni)
che poi con i metodi tradizionali (quando scopiamo) faccio fatica a
raggiungerlo? Forse è perché sono "facilitata" dalla vibrazione e ciò mi
impedisce di averlo in altri modi. Che ne pensate?



Alberto -
Una mia ex doveva "strizzarsi" il clitoride (o titillarlo in maniera
veloce e a scatti, ma con movimenti "corti") mantenendo le gambe strette.
Riusciva a venire solo così. Si eccitava da impazzire sia con i
preliminari sia durante il rapporto, ma in qualsiasi maniera la prendessi
non riuscivo a farla venire. Alla fine doveva staccarmi dal suo corpo e,
mentre mi dava piacere con la bocca, si toccava fino a venire. Più di una
volta, esasperato da questa sua caratteristica (anche se non gliel'ho mai
detto direttamente, per non urtarla), ho inserito una variazione: mi sono
inserito anch'io nella sua masturbazione, la mia mano sopra la sua. Non
cambiava molto, ma mi dava un senso di maggiore intimità (e anche lei
sembrava più distesa). Il nostro rapporto è finito per altre ragioni, ma
di certo era una grossa difficoltà per entrambi questo blocco.



Alina -
In questi giorni sento particolarmente la primavera e ho il continuo il
bisogno di toccarmi, ma nonostante riesca ad eccitarmi non raggiungo mai
l'orgasmo. E poi il mio clitoride non è più sensibile come lo era una
volta. Ho provato con il getto della doccia, di solito una garanzia, ma
niente, dopo il primo piacere per il contatto più nulla. Cosa mi
consigliate?



Loredana -
E' normale non avere voglia di masturbarsi? Leggendo questa discussione
sembra una cosa bellissima e naturale, eppure non riesco proprio a
sentirmene attratta. Non sono frigida e mi diverto in tanti modi quando
sono con il mio ragazzo.



Isabella -
Tranquilla non sei una persona anormale, ti trastulli molto col tuo
ragazzo e ti senti così appagata che non avverti la necessità di
masturbarti da sola.



Liliana -
Io mi sono sempre masturbata con grande serenità, praticamente dalla prima
adolescenza. Ma dopo che vivo fuori sede, con delle coinquiline, ho dovuto
rinunciare a gran parte del mio piacere solitario per mancanza di privacy.
Qualche volta l'ho fatto di nascosto e di fretta, al punto da pensare che
non ne valeva la pena se dovevo farlo in quel modo. Da un po' di tempo ho
maturato uno splendido rapporto d'amicizia con le mie coinquiline. Tempo
fa è venuto fuori il tema della masturbazione. Ne abbiamo parlato con
serenità e con una certa apertura, come è giusto che sia al giorno d'oggi
tra amiche. In pratica abbiamo ammesso che, chi di più chi di meno, dentro
casa lo facciamo tutte, anche se di nascosto. Poi dopo quella
chiacchierata un'amica ha iniziato a parlare di iniziare a farlo quando ci
pare, senza doversi nascondere. Abbiamo preso quella affermazione come
scherzo, ma non so fino a che punto lo sia. La cosa da una parte mi attira
dall'altra mi spaventa. In particolare con una di loro, che è quella che
dorme sempre in stanza con me, sento che da quanto è grande la nostra
confidenza non avrei problemi a farlo anche in camera e in sua presenza.
Sarebbe un modo per riscoprire un rapporto sereno con la masturbazione.
Voi giudichereste male una cosa del genere?



Grazia -
Quando il mio ragazzo mi masturba il clitoride non so se provo piacere o
provo dell'altro, perché i muscoli delle gambe mi si contraggono e
involontariamente tendo a chiuderle. E' normale? oppure c'è qualcosa che
non va?



Simone -
Salve, potreste dirmi come masturbare una ragazza? Sto con una da quattro
mesi e mezzo (abbiamo 15 anni) e comunque vogliamo fare alcune esperienze
(oggi ne abbiamo parlato e sembrava alquanto incuriosita!). Per ora sono
arrivato a vederle il seno, andiamo un po' a rilento rispetto al
"normale", ma a noi va benissimo così anche perché non vorremmo metterci
fretta a vicenda. Credo che a breve faremo alcune "esperienze". Lei non si
è mai masturbata, nemmeno sa da dove iniziare, sicuramente sbaglierò
qualcosa ma per limitare gli errori chiedo a voi (credo e spero per me più
esperte!) come fare... scusate!!!



Flora -
Non ho una media di volte in cui mi masturbo, diciamo che lo faccio
spesso. Mi piace, e riesco a darmi piacere come solo io so fare. Credo sia
comunque una cosa che tutte le ragazze devono fare perché si impara a
conoscere il proprio corpo e la proprio sessualità. Non uso nulla se non
le mie mani, fedeli compagne nelle notti e lo faccio sempre a pancia in
giù. Si sente più in profondità. Ieri poi col mio ragazzo l'abbiamo fatto
insieme. La mia mano e la sua dentro di me. Un esperienza che consiglio
caldamente.



Ines -
Ultimamente non provo più quello che provavo una volta masturbandomi. Non
è che non provi l'orgasmo, ma è meno intenso. Ho avuto un lutto in
famiglia due anni e mezzo fa e ho preso degli antidepressivi (a bassa dose
ma è comunque un tempo lungo). Ora sto bene per fortuna, ma ho letto che i
farmaci possono temporaneamente inibire o comunque diminuire l'orgasmo. A
qualcuna è capitato di assumere quel tipo di farmaco?



Eleonora -
Io non ce la faccio proprio a masturbarmi. Non so perché, non so dove
sbaglio. Le volte che ho provato ho sentito come delle scossette
elettriche (ehm, diciamo meglio, tipo movimenti involontari) su per le
gambe, fastidiose. Sono nella situazione di:
"voglio-smettere-ma-sono-curiosa", ma alla fine smetto perché mi dà troppo
fastidio. Quindi non mi eccito, né tanto meno mi bagno.



Dina -
Io lo faccio spesso, quasi ogni due giorni. Il luogo varia, ma non è
importante, lo faccio nella doccia, ma più spesso nel letto, con le mani,
talvolta usando la mia lametta vibrante (ovviamente tolgo la lama e la uso
all'incontrario, solo per stimolare senza penetrare). Per godere ho
bisogno di immaginarmi una situazione particolare, sempre diversa, e
soprattutto che non riguardi obbligatoriamente me e il mio lui.



Daniela -
Ho 14 anni e mi masturbo spesso perché mi piace, ma non so se raggiungo
l'orgasmo. A un certo punto, mentre mi masturbo, inizio come a tremare e
il respiro mi diventa affannoso. Sento come delle piccole palpitazioni
all'interno della mia cosa. E' lì che raggiungo l'orgasmo? Inoltre vorrei
avere delle altre fantasie per masturbarmi.



Diana -
Credo che le sensazioni dell'orgasmo possono cambiare da donna a donna.
Quindi è difficile dirti se è un orgasmo o no, ma ti dico che quando lo
provi lo capisci subito. Quindi potrebbe essere che non lo sia, neanche io
sapevo se il mio piacere, agli inizi, era orgasmo o no, ma quando l'ho
provato per la prima volta l'ho subito riconosciuto e ho capito cos'è un
orgasmo.



Clelia -
Da qualche tempo ho provato a masturbarmi usando la mano, il lenzuolo, e
un peluche morbido. Non mi potete consigliare delle varianti per quanto
riguarda gli oggetti? Dico oggetti comuni non sexy toys, vorrei qualche
altra idea per provare. Grazie per le eventuali risposte.



Dolores -
Mi piacciono i consigli, in ogni modo credo che Clelia cerchi dei metodi
di stimolazione del clitoride, a meno che riesca a infilarsi dentro un
peluche! Ma per "strusciarsi" va bene tutto, dallo spigolo del tavolo al
bracciolo della poltrona. Se poi sei dell'idea che i sex toys siano i
migliori... Ma nel frattempo ingegnati con le cose che hai in casa. Tutti
conosciamo la storia di zucchine, banane, cetrioli e wurstel. Conoscendo
qualche medico ti posso dire che in ospedale arrivano persone che dicono:
"mi ci sono seduto sopra per sbaglio". Quindi occhio a ciò che si spezza
facilmente. Ah, ragazze, dimenticavo. Credo di aver provato il primo
orgasmo con il mio ragazzo! Dico credo perché mi ricordo solo la perdita
di controllo dei muscoli del corpo, il sudore sulla schiena e la testa che
partiva. Ho ripreso lucidità quando il mio amore ha detto "cos'è questo?"
riferendosi alla quantità di liquido che è uscito all'improvviso da me.
Che dite? Ci siamo o sbaglio?



Debora -
Anch'io non provo niente a stimolarmi con le dita internamente, solo
solleticandomi il clito vengo. Lo faccio a pancia in su e gambe ben
distese. Per quanto riguarda farlo in coppia... beh, stendiamo il solito
velo pietoso.



Margherita -
A pancia in giù? Io non riesco! Come fai? Io lo faccio sdraiata ma a
pancia su!



Rosa -
Con le gambe aperte non è più facile? Aperte e quindi non distese.
Debora - Mi sdraio, infilo la mano lì, e muovo il bacino (e quindi il
clitoride) contro la mano (di solito la chiudo a pugno, devo dire che i
risultati sono sbalorditivi!), sono tanto strana?



Luisa -
Ci sono tanti di quei modi stellina! Ognuna trova il suo, anch'io fino a
qualche mese fa non riuscivo a farlo se non a pancia in giù. Lo facevo sul
letto, pancia in giù, la mano sinistra lì (io lo facevo sempre sopra gli
slip perché mi veniva più facile) a contatto con la zona X. La mano destra
appoggiata alla sinistra per aumentare la compressione. Con il medio della
mano sinistra schiacciavo un po' più in mezzo alle labbra dove si trova il
clito. E poi... movimenti automatici con il bacino più che altro. Sembra
complicato ma non lo è lo capirai provando, magari non è il tuo modo
nemmeno questo però che ti costa provare.



Benedetta -
I Love il doccino! In estate tendo a usare l'acqua più sul freddo,
d'inverno più calda. E' bellissimo se ci sono dei cambiamenti termici,
anche da calda a fredda. Voi vi penetrate ugualmente con il doccino??

Rosalia - No, solo doccino, acqua tendente al freddo, ma non fredda
altrimenti mi si congela. Niente penetrazione, solo un getto della giusta
potenza e non fisso, ma lo "muovo" solleticando tutta la parte per poi
concentrarmi sul punto magico.



Cecilia -
Anch'io spesso mi masturbo col doccino. Il mio ha un getto regolabile, può
essere a pioggia oppure a getto pieno. Ovviamente scelgo quest'ultimo! Mi
metto nella vasca, con poca acqua sennò mi rimane immersa e non posso fare
niente. Semiseduta, gambe larghe, e comincio a schizzare il getto. E se
nessuno mi rompe le scatole sto da dio, sennò, se voglio fare alla svelta,
lo faccio in piedi, un piede poggiato a bordo vasca, schizzo da sotto
mentre intanto mi tocco anche con le dita normalmente.



Adriana -
Non mi sono mai trovata a parlare di quando mi masturbo. Provo vergogna.
Ho 17 anni e non ho frequenza con la masturbazione, ma quando mi va agisco
immediatamente. Di solito massaggio il clitoride con le dita, in altri
casi mi struscio sul lato del materasso. Però c'è il particolare che io
sono vergine quindi non ho mai fatto uso di vibratori interni o roba
varia. Qualcuno sa darmi qualche consiglio su come divertirmi di più?
Oppure anche qualche consiglio nel caso volessi farmi masturbare dal mio
ragazzo?



Alessia -
Io l'ho fatto poche volte, ma non mi dice molto. Diverso è quando lo
faceva il mio lui mentre mi toccava e all'improvviso quel ditino in bocca
mi eccitava molto, ma da sola boh.... Per il resto volevo chiedervi qual è
il momento della giornata in cui fate più spesso l'amore con voi stesse.
Io la sera a letto, ma a volte anche dopo pranzo se non c'è nessuno in
casa. La mattina invece non sono quasi mai eccitata!



Gaia - E' da un po' di tempo che, nonostante ne abbia voglia, non riesco a
venire giocando con il mio clito. Adesso sono due settimane che non ho
voglia di toccarmi, ma se mi tocco non provo assolutamente niente. E' una
cosa psicologica?



Vanessa -
Ho provato anch'io col getto del bidet, ma non ho sentito nulla. Ho
provato a pancia in giù. Da panico!! E' stupendo davvero!



Laura - Quando il mio ragazzo mi tocca il clito provo piacere, ma allo
stesso tempo un po' di fastidio, sarà perché lo tocca lì direttamente
anziché girarci intorno? L'ha sempre fatto ed è sempre stato bellissimo,
ma ultimamente mi infastidisce.



Stefania -
Da quando c'ho una storia stabile lo faccio assai raramente, però lo
faccio ancora, anzi, a volte lo preferisco a scopare. Specie d'estate
perché non sopporto di avere al fianco nessuno! Non ci sono orari. Una
volta ho avuto una "storia" con un ragazzo conosciuto su internet, è
durata quasi due anni ed era fatta di masturbazioni telefoniche (ma non
solo... eravamo molto amici...). All'epoca duravano anche 2-3 ore di notte!



Milena -
Quanto dura il vostro orgasmo quando vi masturbate da sole? Due o tre
secondi o di più? Il mio è intenso, ma dura poco... un paio di secondi. E'
normale? Mi sembra che un tempo durasse di più. A volte provo l'orgasmo,
ma mi rimane la voglia e subito torno a toccarmi e dopo pochi secondi ne
provo un altro, sempre di un paio di secondi. Mi è capitato anche tre
volte a fila. Sono tre orgasmi secondo voi o sono io che non riesco a
raggiungere quello "vero"?



Berenice -
Io riesco a raggiungere l'orgasmo solamente toccandomi il clitoride. Se
provo con le dita dentro alla vagina posso stare lì anche cinque minuti ma
niente... come mai?



Carlotta -
L'orgasmo clitorideo è facile da raggiungere e lo provano quasi tutte le
donne. L'orgasmo vaginale è il santo graal e provarlo è una grazia:
difficilissimo da raggiungere!



Stefania -
Non tutte le ragazze, compresa me, riescono ad avere un orgasmo vaginale,
ma solo se si stimola il clitoride! Non c'è nulla di male! E' come per chi
quando ha un orgasmo schizza (IO !!) e chi no!



Gabriella -
Io mi masturbo quasi tutti i giorni. Amo toccarmi di più il clitoride,
avreste qualche consiglio sul come masturbarmi (sempre il clitoride)?
Magari dicendomi come fate voi, perché ormai mi sto stufando e voglio
provare altri modi di masturbazione clitoridea. Se no è sempre la solita
solfa... mi metto a gambe aperte e tocco.



Monica -
Ho una domanda da fare. Quando il mio ragazzo mi masturba solitamente
vengo, soprattutto se mi stimola il clitoride e comincio a schizzare
liquido, insomma squirting. Solo che non me ne accorgo. Dopo che l'ho
fatto il letto è bagnatissimo, oppure è il mio ragazzo a dirmelo, ma
perché da sola non me ne accorgo?



Piera -
Voglio raccontarvi una storia che mi ha sconvolta! Pochi giorni fa una mia
amica mi ha raccontato che quando aveva 13 anni, mentre si stava
masturbando, ha infilato il vibratore troppo all'interno fino ad avere una
penetrazione. Il problema è che lei era ancora vergine e facendo così ha
perso la verginità !!!! Ma vi rendete conto!



Roberta -
Una notte di qualche mese fa, diciamo in primavera, mi stavo masturbando a
letto, nella casa dell'università e c'era la mia coinquilina in camera,
quando, d'un tratto, ho sentito un bisogno fortissimo di fare pipì. Allora
sono andata in bagno, l'ho fatta, sono tornata a letto e tra una cosa e
l'altra m'era passata la voglia. Mi sono addormentata. Il fatto è che ho
fatto sogni strani, a vago sfondo sessuale e sempre con lo stimolo di fare
pipì. Mi sono svegliata, erano le tre e mezza di notte, eccitata come una
furia, ma quel che è peggio è che avevo fatto un po' di pipì sul
materasso. E' stata una strana e imbarazzante esperienza che avevo quasi
rimosso. Mai provato nulla di simile?



Simona -
Quando mi masturbo non riesco a eccitarmi pensando che sto facendo del
sesso con un uomo, invece mi eccito da morire pensando di essere un uomo
che fa sesso con un altro uomo. Quando invece sto avendo un rapporto mi
concentro sulla realtà, ma è una cosa che mi succede solo con la
masturbazione. Mai capitata una cosa simile?



Fedra -
A tutte le ragazze che dicono di provare senso nel masturbarsi non ci ho
mai creduto, non ci credo e non ci crederò mai! (false). Soprattutto
quelle che dicono che gli fa senso. Senso non ti fa, o non lo fai o ci hai
provato, ma sei incapace e te ne stufi, anche per mancanza di creatività.
Ma senso?! Lo dicono per convincerti che non lo fanno, ma lo fanno eccome!
Solo che preferiscono tenere la cosa in privato e anche lì niente di male,
ma per favore non dicano che gli fa senso! Masturbarsi ogni giorno credo
sia eccessivo, anche se ci stanno i periodi in cui lo si fa spesso.



Rosalinda -
Ah, per carità, non parlarmi di masturbazione e di vita con coinquiline!
Io ho una situazione molto disagiata, non ho un attimo di privacy, sono
single e durante l'anno accademico non ho un minuto per scaricarmi un po'.
Non siamo pudiche né bigotte, ma a volte penso di averla solo io ho questa
necessità, le altre ragazze non la sentono! Sono ridotta a farlo durante
la doccia, nell'unico bagno che abbiamo e che è pure senza chiave o di
notte quando le altre dormono e sempre col cuore in gola! Ma vi pare
possibile una cosa del genere?
Caterina - Una settimana fa ho visto un video sulla masturbazione e ho
provato a imitare le protagoniste di quella pellicola, solo che non sono
riuscita ad eccitarmi subito e non mi è piaciuto. E' normale? C'è qualcosa
che posso fare?



Adele -
Sì che è normale, non a tutte piacciono le stesse cose. Se era il tuo
primo approccio devi fare un po' di tentativi prima di capire cosa ti
piace e cosa no, cosa ti eccita di più e cosa ti lascia indifferente,
insomma, bisogna fare molti tentativi prima di riuscire a capire cosa ci
piace e come si fa a raggiungere l'orgasmo. Non disperare, non cercare di
imitare nessuno, piuttosto segui la tua fantasia e ascolta il tuo corpo.
Una volta che avrai capito quali sono le sue esigenze stai certa che ti
piacerà



Alessia -
Ci sono giorni in cui mi sento eccitata e ho voglia di masturbarmi. Uso
solo la mano, inizio col clitoride e poi affondo le dita nella vagina
allargando le grandi labbra, sono davvero eccitata e sono tutta bagnata,
mi sento un fuoco dentro, ma quando sono vicina all'orgasmo non riesco ad
andare sino in fondo per raggiungerlo, mi mancano le forze. Chi mi sa
aiutare?



Rebecca -
Io mi masturbo quando ne sento la voglia e mi diverto molto con me stessa
raggiungendo sempre l'orgasmo. Il problema è che con il mio ragazzo invece
non riesco mai a venire. Sarà che sono le prime masturbazioni reciproche
che ci facciamo, ma nonostante avergli spiegato quello che mi piace e
dove, lui non riesce a farmi venire. Consigli???



Elisabetta -
Ho 15 anni e mi masturbo spesso. Fino a qualche tempo fa l'ho fatto
toccandomi sempre e solo il clitoride, poi ho provato a infilare le dita
un po' in vagina, ma non riesco a provare completamente piacere, perché? E
soprattutto di dita ne metto uno solo. Due ci entrano a stento, mentre
molte delle mie amiche dicono che lo fanno con tre. Lo diranno per
scherzare? Per farsi notare? O sono io anormale? Non riesco proprio a
raggiungere l'orgasmo! Non è che potrebbe essere cosi anche con dei
rapporti sessuali? (Che ancora non ho avuto).



Cristiana -
Ormai sono quasi tre anni che faccio sesso, ma le volte che sono riuscita
a raggiungere l'orgasmo durante i rapporti sessuali si possono contare
sulle dita della mano. Soltanto grazie alla masturbazione sono sicura di
venire. Mi chiedo se questo possa creare dipendenza e ho paura di non
poter più raggiungere l'orgasmo con normali rapporti. Chi ha più
esperienza di me riesce a spiegarmi qualcosa?



Alice -
Oltre alla conoscenza e competenza meccanica della stimolazione, non
dimenticate mai che: desiderio, fantasia, curiosità, mistero, novità, ma
anche tranquillità in sostanza tutto quello che è relativo alla parte
mentale ha un influenza determinante, oltre ad una buona gestualità. Non
dimenticate che l'estro, cioè l'irriverente creatività ha la stessa
radice, non a caso, degli ormoni femminili (estrogeni).



Cristina -
Secondo me bisogna soltanto rilassarsi, avere molte fantasie erotiche, e
soprattutto non avere pregiudizi. In fondo anche per l'orgasmo vaginale
questo conta, poi certo, non tutte le donne hanno il punto G per cui per
alcune è più difficile riuscire ad avere un orgasmo durante il rapporto.
Comunque il mio consiglio è: ragazze non arrendetevi e soprattutto non
pretendiamo l'impossibile da un partner, ma guidiamolo nell'esplorazione
del nostro piacere cosa per altro molto eccitante e, importantissimo, non
bisogna essere timide nell'intimità!!!



Emma -
Se non avete sufficienti fantasie per masturbarvi guardate un film porno,
oppure leggete un eccitante racconto erotico, funziona!






Tutti i miei racconti qui:
http://digilander.libero.it/farfallina3/
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Simone.
2010-10-11 18:13:03 UTC
Post by farfallina
Confessioni: "Ragazze che si masturbano"
----------------------------------------
Caro farfallina anzitutto ben tornato!
Venendo alle confessioni postate, devo dire che mi lasciano perplesso.
Vabbe' che coi tempi di magra che ci sono ora su isr tutto va
incoraggiato, pero' da un autore storico come te ci si aspetta di più.
Tutte ste confessioni di poche righe ognuna letterariamente non dicono
nulla.
Per me avresti dovute sceglierne due o tre per argomento e svilupparele
bene.
Insomma stiamo su isr no su discussioni.sessualita'.
Ciao e rimango in attesa di quei bei racconti che sei capace di scrivere.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it